Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

L'attentatore presente tra il pubblico. Almeno 70 morti

Pakistan, kamikaze si fa esplodere a partita di pallavolo


Pakistan, kamikaze si fa esplodere a partita di pallavolo
01/01/2010, 16:01

ISLAMABAD - Altro attentato kamikaze in Pakistan. Un attentatore suicida, carico di materiale esplodente, si è fatto saltare in aria durante una partita di pallavolo. Il fatto è accaduto nel centro sportivo di Lakki Marwat, nel Pakistan nordoccidentale. L’uomo era mischiato tra la folla del pubblico presente. L’insano gesto ha causato la morte di numerosi spettatori presenti all’ incontro sportivo. Il primo bilancio delle autorità del posto, parla di settanta corpi ritrovati senza vita sotto le macerie. Ma il numero dei morti continua a salire rapidamente col passare delle ore. Si scava sotto le macerie anche nei pressi dell’impianto sportivo. L’esplosione è stata talmente potente da far crollare anche alcune case vicino al campo. Grazie ai primi interventi giunti sul posto, molte persone sono state tratte in salvo. Il numero provvisorio dei feriti si aggira attorno le cinquanta unità.
«È stato un attacco suicida - ha detto capo della polizia locale, Ayub Khan - Il kamikaze era in piedi e si è fatto esplodere durante la partita».
Khan, ha dichiarato che l’attacco potrebbe essere un atto di rappresaglia per la decisione assunta dalle autorità locali di espellere i miliziani dall’area.
Uno smacco che ha provocato reazioni sanguinarie. Da quando lo scorso ottobre l’esercito pachistano ha lanciato una massiccia offensiva contro il Sud Waziristan, oltre cinquecento persone sono morte in attentati terroristici. L’ultima strage appena quattro giorni fa. Lo scorso lunedì 28 un kamikaze si era lanciato contro un posto di blocco nella città di Peshawar causando la morte di trenta persone. In quell’occasione restarono feriti cinquanta passanti a causa dello schiacciamento della folla in fuga.

 

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©