Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

PAKISTAN: NUOVI ATTACCHI USA CON DRONI


PAKISTAN: NUOVI ATTACCHI USA CON DRONI
05/09/2008, 11:09

Fonti della sicurezza pakistana riferiscono che gli Stati Uniti hanno condotto un attacco contro un gruppo di asseriti militanti islamici con un missile lanciato da un UAV Predator, soprannominato "drone". SI tratta di un piccolo aereo, della lunghezza non superiore ai 6 metri e del peso approssimativo di 4 tonnellate che viene guidato a distanza tramite il satellite. Di solito si occupa della ricognizione, salendo ad un'altezza di 6000 metri e rimanendo invisibile al suolo, grazie alle sue ridotte dimensioni (sarebbe come cercare di vedere a 6 km. di distanza un furgoncino; impossibile ad occhio nudo) e ad alcuni trucchetti tecnologici che lo rendono invisibile sia ad occhio nudo che al radar. Tuttavia è possibile armarlo con uno o due missili o con bombe, da fargli sganciare dopo aver individuato l'obiettivo con le perfezionatissime telecamere di cui dispone.

E' il secondo attacco in due giorni che viene fatto con missili sganciati da droni. Probabilmente la strage fatta lunedì in Pakistan sta suggerendo missioni più dispendiose ma che abbiano meno risonanza negativa nei mass media locali ed internazionali.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©