Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

I talebani hanno sferrato un nuovo attacco

Pakistan: uccisa una volontaria della campagna antipolio


Pakistan: uccisa una volontaria della campagna antipolio
28/05/2013, 10:53

BADABER (PAKISTAN) - Ancora una volta i talebani in Pakistan aggrediscono i team che si occupano di girare nei villaggi più sperduti e isolati per vaccinare i bambini dalla poliomielite. Infatti il Pakistan, insieme all'Afghanistan e alla Nigeria, sono Paesi in cui la poliomielite è endemica. Per questo è stato deciso dal governo il via libera ai team dell'OMS per la vaccinazione di massa. 
Una vaccinazione che però è ostacolata dai talebani, che usano la violenza, come in questo caso: un gruppo di armati ha aperto il fuoco contro i medici, uccidendo una ragazza, Sharafat Bibi, e ferendone un'altra. Ma usano anche la propaganda, diffondendo notizie false, come il fatto che il vaccino sia stato fatto usando cellule di maiale (che per i musulmani è impuro) e che in realtà quella medicina provocherà la sterilità delle donne. Così spesso accade che i medici si trovano davanti l'ostilità della gente dei villaggi in cui vanno per aiutare e curare i presenti. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©