Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

L'omicida è una delle sue guardie del corpo

Pakistan: ucciso il governatore del Punjab

Accusato di aver criticato la legge sulla blasfemia

Pakistan: ucciso il governatore del Punjab
04/01/2011, 17:01

ISLAMABAD (PAKISTAN) - Salman Taseer, governatore della provincia pachistana del Punjab, è stato ucciso oggi da una delle sue guardie del corpo, che gli ha sparato contro nove proiettili, uccidendolo sul posto. Non è chiara la dinamica dell'omicidio. Secondo una versione, l'omicida avrebbe aperto il fuoco in un ristorante, durante la visita che Taseer stava compiendo ad Islamabad, capitale del Pakistan. Nella sparatioria, altre cinque guardie sarebbero rimaste ferite prima di riuscire ad arrestare l'assassino. Secondo un'altra versione, la sparatoria sarebbe avvenuta nel mercato di Kohsar, mentre il governatore stava salendo in macchina
Gli unici dati certi sono la morte di Taseer e la cattura della guardia del corpo che l'ha ucciso, tal Malik Muntaz Hussain Qadri. Il quale ha anche confessato il movente: il governatore aveva definito la legge sulla blasfemia un "kala kanoon", cioè una legge negativa. E proprio perchè aveva questa idea, aveva perorato presso il governo la causa di Asia Bibi, la donna cristiana condannata a morte proprio perchè accusata di aver violato questa legge.
In effetti il problema non è tanto la legge in sè, quanto il fatto che si presta troppo facilmente ad interpretazioni che colpiscono chiunque non sia musulmano. Ed è questo che molti leader pakistani non accettano.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©