Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

I bozzetti non erano protetti da allarmi di alcun tipo

Parigi, rubato un album di Picasso da 8 milioni


Parigi, rubato un album di Picasso da 8 milioni
09/06/2009, 21:06

Un album di 33 disegni di Pablo Picasso è stato rubato nel museo dedicato al pittore spagnolo a Parigi. Il furto, scoperto in mattinata durante un inventario, sarebbe avvenuto nella notte.
I disegni, per un valore di 8 milioni di euro, erano in una vetrina non chiusa a chiave nell’hotel Salè, palazzo barocco del ‘600, nel terzo arrondissement della capitale francese. Il museo Picasso ospita centinaia di opere dell’artista, donate dai suoi eredi nel 1979. Secondo le prime informazioni, non c’era nessun sistema di sicurezza a proteggere i bozzetti.
Le opere di Pablo Picasso sono state finite già in passato nel mirino dei ladri in Francia. Nel febbraio 2007 opere per cinquanta milioni di euro sparirono dalla casa francese di Diana Widmaier-Picasso, nipote dell’artista, e furono ritrovate dalla polizia sei mesi dopo. A Cannes un’altra nipote dell’artista, Marina Picasso, fu derubata nel 1989 di una quindicina di quadri, ritrovati quattro giorni dopo. Nel gennaio 2004 dal museo Pompidou di Parigi scomparve una natura morta dell’artista, ritrovata tre mesi dopo. Il furto più clamoroso è del 1976, quando dal museo di Avignone scomparvero 118 opere.

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©