Dal mondo / America

Commenta Stampa

Serie di allarmi, cresce la fobia per atacchi terroristici

Paura attentati su pulmann e su un aereo in USA


Paura attentati su pulmann e su un aereo in USA
06/05/2010, 21:05

NEW YORK – Allarme bomba in America. Accade su un automezzo Greyhound in servizio tra Bangor, nel Maine, e New York. La polizia riceve una chiamata che segnala un ordigno a bordo di un pullman della compagnia Greyhound, in servizio tra Bangore New York. Vengono evacuati gli edifici, tra cui un hotel Hilton, nella zona dove è fermo l'automezzo. Dopo circa due ore dal primo allarme, i passeggeri a bordo lasciano il bus con le mani sulla testa. Tutti tranne uno, secondo Sky News e Fox News, presumibilmente l'autore della minaccia, che adesso viene interrogato.
La polizia ha poi spiegato che qualcuno a bordo del pullman ha chiamato il 119, l'equivalente del nostro 112, dicendo che sul mezzo c'era una bomba. I passeggeri sono rimasti sul pullman per oltre due ore prima di iniziare a uscire lentamente. L'autista aveva abbandonato il veicolo subito dopo averlo parcheggiato.
Momenti di tensione anche all'aeroporto JFK di New York, dove un volo della Emirates Airlines è stato fermato, poco prima del decollo, perché risultava essere a bordo un passeggero incluso nella "No Fly List", l'elenco delle persone sospette alle quali sono inibiti tutti i voli in partenza e in arrivo dagli Stati Uniti. Si è trattato di un falso allarme, dovuto a un equivoco sul nome della persona. 
Il Boeing 777 è stato bloccato sulla pista, circostanza che ha ricordato quanto accaduto lunedì sera, quando è stato individuato e arrestato Faisal Shahzad, l'autore del fallito attentato a Times Square di sabato scorso. Non è raro che passeggeri siano sottoposti a controlli speciali quando i loro nomi coincidono o sono simili a quelli di persone sospettate di avere legami con il terrorismo. L'aereo è ripartito dopo aver ricevuto il via libera dalle autorità americane.
La scorsa notte, per un altro falso allarme terrorismo era stato chiuso al traffico il Triborough Bridge, che collega Manhattan con il Bronx e Queens.

 

Commenta Stampa
di Mario Aurilia
Riproduzione riservata ©