Dal mondo / America

Commenta Stampa

“Rischi per infezione respiratoria”

Peggiorano le condizioni di salute di Chavez


Peggiorano le condizioni di salute di Chavez
31/12/2012, 09:15

L’AVANA – Il quarto intervento a cui si è sottoposto circa 20 giorni fa per sconfiggere il cancro è andato bene ma le condizioni di salute di Chavez sono di nuovo peggiorate. Lo ha reso noto in un drammatico comunicato a reti unificate dall’Avana il vicepresidente del Venezuela, Nicolas Maduro.
“Qualche minuto fa siamo stati con il presidente Chavez, lo abbiamo salutato e lui stesso ha parlato di queste complicazioni”, a causa di “un’infezione respiratoria”, ha dichiarato Maduro nel suo breve intervento tv, al termine di una giornata di tensione a Caracas, mentre circolavano ogni tipo di rumors e di illazioni - anche della morte - sul presidente venezuelano.  
Sabato scorso, Maduro, vicepresidente designato dallo stesso Chavez, dopo il suo arrivo nell’isola, aveva sottolineato che entro qualche ora avrebbe visto il presidente.
Nulla è trapelato da quel momento, se non il comunicato televisivo di queste ore che Maduro ha letto in presenza di una delle figlie di Chavez, Rosa Virginia, del procuratore generale, Cilia Flores (che è anche sua moglie), e di uno dei ministri del governo “bolivariano”.
Nel precisare che intende rimanere all’Avana “nelle prossime ore proprio per seguire da vicino l’attuale situazione”, Maduro ha parlato della “forza fisica e spirituale del Comandante”, il quale - ha aggiunto - ha d’altro canto voluto trasmettere a tutto il popolo venezuelano gli auguri per il nuovo anno. Stando a quanto dichiarato dal vicepresidente, a causa delle sue condizioni di salute, Chavez potrebbe non presentarsi all’insediamento, il 10 gennaio, per un nuovo mandato presidenziale, dopo le elezioni vinte il 7 ottobre. Il fatto è ormai da giorni al centro delle polemiche a Caracas tra il “chavismo” da una parte e l’opposizione dall’altra, che chiede al governo di fare chiarezza sul reale stato di salute del leader “bolivariano”.

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©