Dal mondo / America

Commenta Stampa

Per Chelsea Clinton nozze da favola, ma Obama non ci sarà


Per Chelsea Clinton nozze da favola, ma Obama non ci sarà
20/07/2010, 12:07

 Hillary e  Bill  Clinton finalmente accompagneranno all'altare la loro figlia Chelsea. Dopo il matrimonio annunciato e poi annullato l’anno scorso a Martha’s Vineyard, residenza balneare dei vip americani, ora è ufficiale: il 31 luglio Chelsea Clinton  convolerà a nozze con Marc Mezvinsky , banchiere e giovane rampollo di una famiglia di estrazione democratica. I preparativi fervono, ma i particolari sono top secret, ma alcune indiscrezioni sono trapelate. Pare che il matrimonio si terrà ad Astor Court a Rhinebeck, due ore di auto a nord di New York; un maniero costruito agli inizi del Novecento dalla dinastia palazzinara degli Astor sulla falsariga del Grand Trianon di Versailles. Ancora incerto, secondo i tabloid americani, il numero degli invitati. Alcuni parlano di 4.600 invitati, altri di 8.300.
Ma ciò che più fa discutere è la “top500″, l’elenco degli invitati di spicco. L’Hudson Valley News , un giornale di gossip americano , riporta alcuni tra i nomi più importanti: Steven Spielberg, Oprah Winfrey, Barbra Streisand e – ovviamente – Barack Obama. Il quale, però, ha fatto sapere tramite il suo press-secretary Robert Gibbs che non potrà esserci. Idem per  Al Gore – già vicepresidente degli Stati Uniti proprio durante la presidenza di Bill Clinton – che insieme alla moglie Tipper ha declinato l'invito.
Per la propria prima ed unica figlia la coppia Clinton non bada a spese. Il catering sarà frutto di un lavoro di squadra tra tre compagnie (Blue Ribbons Restaurants, St. Regis Hotels e Oliver Cheng Events), la cena di gala si terrà all’elegantissimo ed esclusivissimo residence Grasmere, la consulenza per i fiori (come se ne potrebbe fare a meno?) sarà appannaggio della bostoniana Winston Flowers, già marchio di fiducia di Cartier e Gucci. Gli invitati alloggeranno al fastoso hotel Beekman Arms, e i trasporti avverrano solo per mezzo di elicotteri prodotti dalla Associated Aircraft (la società che produce anche l’elicottero presidenziale, il Marine One). Insomma, per Chelsea è in programma un matrimonio da favola, e questo solo stando alle indiscrezioni.

Commenta Stampa
di Lucrezia Girardi
Riproduzione riservata ©