Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Allarme lanciato da Angel Gurria

Per l’Ocse la crisi politica mette a rischio la ripresa

"L'attuale instabilità politica non aiuta questo cammino"

Nella foto Angel Gurria, segretario generale dell’Ocse
Nella foto Angel Gurria, segretario generale dell’Ocse
01/10/2013, 15:11

 STRASBURGO - Angel Gurria (segretario generale dell’Ocse)  - in un'intervista all’Ansa -  ha lanciato un allarme nei confronti del  nostro Paese:  La crisi politica mette a rischio la ripresa italiana. "L'Ocse - ha detto - ritiene che l'Italia stia recuperando e che la crescita possa riprendere a fine anno" ma "l'attuale instabilità politica non aiuta questo cammino". Gurria si trova a Strasburgo per intervenire alla sessione plenaria dell'assemblea parlamentare del Consiglio d'Europa. "Noi - ha detto ancora il segretario generale dell'Ocse - speriamo che la situazione in Italia si risolva il prima possibile, che vi sia una normalizzazione. Anche se comprendiamo che la questione è complessa e che la decisione sul da farsi spetta solo agli italiani. Credo che se la questione politica sarà risolta - ha aggiunto - si vedranno i risultati dei sacrifici che gli italiani hanno fatto in tutti questi anni". Il governo Letta, come anche quello di Monti, ricevono il pieno sostegno da parte dell’Ocse:  "Abbiamo lavorato molto con questo governo e quello precedente e riteniamo incoraggianti le iniziative che sono state prese", ha detto Gurria.

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©