Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

Terrorista si fa esplodere ad un posto di blocco

Peshawar: attentato suicida causa cinque vittime


Peshawar: attentato suicida causa cinque vittime
24/12/2009, 18:12

PESHAWAR - E' la viglia di Natale ma, per la travagliata città di Peshawar, capitale della provincia che si trova lungo la frontiera del nord-ovest del Pakistan, sembra non esserci alcuna tregua. La polizia ha infatti diffuso la notizia dell'ennesimo attentato suicida: un uomo si è fatto esplodere mentre le autorità lo perquisivano in un posto di blocco, causando 5 vittime, tra cui un poliziotto, e 25 feriti.
Le autorità pakistane sono sotto costante allerta da quando il paese asiatico ha scagliato un'imponente offensiva militare nel Waziristan del Sud, da sempre roccaforte dei Talebani. Dal mese di ottobre, dunque, i controlli sono attentissimi e frequenti, con numerosi posti di blocco nelle zone strategiche ed alta densità demografica e le forze dell'ordine che presidiano anche le entrate e le uscite degli edifici pubblici. Fermare un terrorista suicida è però molto difficile, se non impossibile.
Questi uomini, infatti, sono capaci di farsi saltare in aria non appena vengono fermati e perquisiti in un posto di blocco. Secondo le fonti reperite dalle autorità, il criminale era in realtà diretto verso il mercato del paese e, per tale motivo, il suo paggaggio obbligatorio era il punto di controllo lungo la Mall Road; una strada cittadina molto trafficata e sede di scuole, uffici militari e dedicati ai media. Presente in quella zona anche la sede della compagnia aerea nazionale.
Peshawar è una cittadina dall'importante posizione strategica. Situata non lontano dal confine con l'Afghanistan, infatti, negli anni 80 era servita da avamposto anche allo stesso Osama bin Laden; durante la guerra tra islamici ed Unione Sovietica.

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©