Dal mondo / Africa

Commenta Stampa

Ancora una volta tocca ad una nave napoletana

Petroliera italiana sequestrata da pirati somali


.

Petroliera italiana sequestrata da pirati somali
27/12/2011, 10:12

OMAN - Neanche il tempo di festeggiare la liberazione dei marinai della Savina Caylin, che un'altra nave italiana finisce nelle mani dei pirati somali. Questa volta è una petroliera italiana, la Enrico Ievoli, dell'armatore napoletano Marnavi.
Secondo le prime informazioni, l'attacco è avvenuto al largo nell'Oceano Indiano, di fronte alle coste dell'Oman. Una piccola imbarcazione con a bordo i pirati somali ha abbordato la nave e i pirati sono saliti a bordo, usando le scalette esterne che servono di norma per la manutenzione.
A darne notizia è stata la stessa compagnia di navigazione. A bordo ci sono 18 uomini di equipaggio, di cui sei sono italiani. Per ora non ci sono altre informazioni sulla sorte della nave.
La Enrico Ievoli venne attaccata dai pirati già nel marzo 2006. In quel caso però chiamò aiuto per radio e la fregata Euro, che si trovava in zona, fece scappare i pirati usando l'elicottero di bordo. Questa volta, a quanto pare, i marinai non sono stati altrettanto fortunati.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©