Dal mondo / America

Commenta Stampa

Sette feriti gravi e undici dispersi

Piattaforma petrolifera in fiamme nel Golfo del Messico


Piattaforma petrolifera in fiamme nel Golfo del Messico
21/04/2010, 21:04

WASHINGTON -  7 feriti gravi e 11 dispersi: questo è il bilancio dell’incendio divampato su una piattaforma petrolifera nel golfo del Messico, a seguito di un’esplosione improvvisa.  In queste ore sono impegnati nelle ricerche elicotteri, aerei e navi della guardia costiera. La piattaforma Deepwater Horizon della compagnia Transocean, situata a 50 chilometri dalla costa della Louisiana, è stata evacuata. Immediati i soccorsi. I feriti sono stati trasportati in elicottero negli ospedali di New Orleans e  Mobile (Alabama), specializzati nel trattamento delle ustioni. Procede la ricerca dei dispersi che potrebbero essere ancora vivi, se sono riusciti a rifugiarsi su imbarcazioni di emergenza.  Intanto i mezzi di soccorso stanno passando a setaccio l'area del Golfo del Messico attorno alla struttura su cui si trovavano ben 126 persone.
La piattaforma, costruita nel 2001, misura 132 metri per 85 e può operare in acque profonde fino a 3.000 metri. L'area dove opera la piattaforma ha una profondità di 1.700 metri. Ancora da chiarire le cause dell’incidente. Stando ad una prima ricostruzione dei fatti, la piattaforma si è inclinata di dieci gradi a causa dell'esplosione. Un'unità della guardia costiera Usa è impegnata nella valutazione dei danni ambientali.


 

Commenta Stampa
di Antonella Losapio
Riproduzione riservata ©