Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

POCHE ORE ANCORA PER LO SCAMBIO DI PRIGIONIERI TRA ISRAELE E IL LIBANO


POCHE ORE ANCORA PER LO SCAMBIO DI PRIGIONIERI TRA ISRAELE E IL LIBANO
15/07/2008, 15:07

Ultime ore e poi inizierà lo scambio di prigionieri tra Israele e il Libano.
Il premier Olmert ha convocato il governo israeliano per poter esaminare un'ultima volta la documentazione relativa allo scambio di prigionieri con gli Hezbollah libanesi, fissato per le prime ore di domani mattina. Se il governo approverà, Simon Peres dovrà concedere l'amnistia a Samir Kuntar, reo di aver partecipato ad un grave attentato terroristico avvenuto circa trent'anni fa e per quello condannato a cinque ergastoli. Oltre a Kuntar saranno liberati altri quattro miliziani libanesi. In più Israele restituirà le salme di oltre 200 cittadini libanesi, in maggioranza miliziani. Ed ancora in cambio Gerusalemme riceverà Eldad Regev e Ehud Goldwasser, due soldati rapiti dai militanti di Hezbollah nel 2006. Di loro non si hanno notizie e fino a qualche giorno fa si pensava fossero morti. Fino a quando, poi, un'emittente radiofonica libanese ha diffuso la notizia secondo cui uno di loro potrebbe essere ancora vivo.

Commenta Stampa
di Serena Grassia
Riproduzione riservata ©