Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

POLONIA: PADRE SEGREGA LA FIGLIA E LA VIOLENTA PER 6 ANNI


POLONIA: PADRE SEGREGA LA FIGLIA E LA VIOLENTA PER 6 ANNI
09/09/2008, 11:09

A Siematycze, una città della Polonia orientale, alcuni giorni fa si è presentata una ragazza di 21 anni, accompagnata dalla madre, ed intenzionata a sporgere una denuncia. Ma quello che aveva da dire, ha lasciato trasecolati i poliziotti. Infatti la ragazza ha raccontato che il padre la violentava da quando lei aveva 15 anni, segregandola in casa e minacciandola con un coltello. E dalla relazione incestuosa erano nati due bambini, uno nel 2005 ed uno nel 2007, che erano stati abbandonati in ospedale per l'adozione, per volontà del padre che l'aveva accompagnata a partorire.

L'uomo, scoperto di essere stato denunciato, si è dato alla fuga, pare con l'intenzione di arrivare in Italia; ma è stato fermato ed arrestato in un paese nella Polonia centrale, cioè a Sledce. E così finisce un'altra brutta storia, che ricorda quanto successo in Austria con Fritzl, l'uomo che ha tenuto segregato e ha violentato la figlia per più di venti anni, avendo con lei 7 figli.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©