Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Fallita la provocazione Usa contro gli iraniani

Portaerei Usa nello stretto di Hormuz senza incidenti


Portaerei Usa nello stretto di Hormuz senza incidenti
23/01/2012, 11:01

STRETTO DI HORMUZ (IRAN) - Sembra di essere tornati agli anni '80. Allora gli Usa mandavano le portaerei appena al largo della Libia per fare continue esercitazioni, in modo da creare incidenti ed avere la scusa per bombardare l'allora leader Muhammar Gheddafi. Oggi succede la stessa cosa, ma con l'Iran: una parte della V Flotta (formata da una portaerei, la USS Abramo Lincoln, un incrociatore lanciamissili, due cacciatorpediniere, una fregata inglese ed una nave di appoggio francese) ha attraversato lo stretto di Hormuz, proprio davanti alle coste iraniane. Naturalmente tutto è andato bene: a Teheran non sono così stupidi da cadere nella provocazione.
Adesso tra lo stretto di Hormuz e il canale di Suez ci sono anche due navi da guerra israeliane, che hanno passato lo stretto alla fine dello scorso anno. Una concentrazione di forze (la Lincoln ha 90 aerei da guerra, capaci di abbattere altri aerei e di bombardare bersagli a terra) potenzialmente dirompente, per gli iraniani, anche perchè sono molto vicini alle coste dell'Iran.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©

Correlati