Dal mondo / America

Commenta Stampa

E’ accaduto in una città del Brasile

Preso gatto che aiutava carcerati


Preso gatto che aiutava carcerati
06/01/2013, 13:53

ARAPIRACA – Era diventato un “gatto” illegale e complice di criminali quello fermato la notte scorsa dagli agenti della prigione “Luiz de Oliveira Souzà “. L’animaletto, inconsapevolmente, era diventato “la talpa” dei carcerati. Senza essere scoperto, andava e veniva dal carcere munito di ogni oggetto possibile ed impensabile, da arnesi, funi e ciò che serviva a preparare colpi ed evasioni. Tutto eseguito nella massima indifferenza degli agenti. Fino a che uno delle guardie si è insospettito ed ha pensato bene di perquisire il gattino. Gli ultimi oggetti a lui legati erano telefonini e caricabatterie del cellulare e strumenti per preparare un’ennesima fuga, come riferisce il responsabile del sindacato delle guardie penitenziarie .

Commenta Stampa
di Rosa Alvino
Riproduzione riservata ©