Dal mondo / America

Commenta Stampa

Lui nega: "Erano giochi di ruolo"

Procuratore che accusò Weinstein, accusato di molestie sessuali


Procuratore che accusò Weinstein, accusato di molestie sessuali
08/05/2018, 09:01

NEW YORK (USA) - Da accusatore per molestie sessuali ad accusato di molestie sessuali. Questa la parabola in pochi mesi di Eric Schneidermann, procuratore a New York. L'uomo ebbe gli onori delle cronache quando portò avanti le indagini sulle molestie sessuali denunciate contro Harvey Weinstein. 

Ma oggi ci sono due donne - Michelle Manning Barish e Tanya Selvaratnam - che denunciano al New York Times di essere state picchiate da Schneidermann, quando era ubriaco. E la Seivaratnam ha dichiarato di essere stata anche minacciata dal procuratore. Il cui portavoce ha diramato un comunicato in cui affermava che non ci sono mai state minacce e che il procuratore ha partecipato a "giochi di ruolo e altre attività sessuali consenzienti". 

Tuttavia, lo scandalo è stato troppo forte e il procuratore ha consegnato la propria lettera di dimissioni. A chiedergliela era stato anche il sindaco di New York, Andrew Cuomo. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©