Dal mondo / America

Commenta Stampa

Il vicepresidente Biden sta preparando un testo di legge

Pronta la linea dura di Barack Obama contro le armi

Più controlli su licenze e multe più salate per trasgressori

Pronta la linea dura di Barack Obama contro le armi
06/01/2013, 19:17

WASHINGTON (STATI UNITI) - Sembra aprirsi qualche speranza sul fronte delle armi in Usa. Dopo l'enorme impatto emotivo che ha avuto la strage di Newtown con i 20 bambini uccisi, la società americana è tornata a interrogarsi sull'esigenza di cambiare le leggi sul possesso e sulla vendita delle armi. La Casa Bianca sceglie così la linea dura per affrontare il delicato tema del controllo delle armi. Non solo la messa al bando delle armi da guerra, ma una radicale revisione dei requisiti per possedere anche una pistola e multe severe per chi si avvicina armato a una scuola. Questi dovrebbero essere alcuni dei punti inclusi in un nuovo testo di legge da far approvare. Secondo il Washington Post, la commissione guidata dal vicepresidente Joe Biden, su incarico di Barack Obama, avrebbe pronta una riforma molto drastica per un totale riordino legislativo della materia. Biden avrebbe lavorato insieme ad alcuni consulenti del sindaco di New York, Michael Bloomberg, per definire i termini di questa legge. Bloomberg è da sempre in prima fila in questa battaglia per la sicurezza e avrebbe dato il suo aiuto per ridurre l'enorme ammontare di armi in circolazione nelle strade americane. Il testo che Biden dovrebbe portare a Capitol Hill entro la fine del mese prevede un controllo affidato alle forze dell'ordine dei requisiti universali su chi è in grado o meno di possedere un'arma, un rafforzamento dei test di salute mentale a cui sottoporre i candidati alla licenza di armi. Nella riforma sarebbe incluso anche un database, con tutti i dati inerenti ai movimenti delle armi, a partire dal suo acquisto. L'amministrazione Obama pensa di coinvolgere anche la potente lobby delle armi, la controversa National Rifle Association e le catene di grandi magazzini in modo da spiegare loro che regole certe possono aiutare anche i loro affari.

Commenta Stampa
di Emanuele De Lucia
Riproduzione riservata ©