Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Anche in Iran manifestazioni contro Riyad

Proteste in Bahrain per l'annessione all'Arabia Saudita


Proteste in Bahrain per l'annessione all'Arabia Saudita
18/05/2012, 20:05

BAHREIN - Sta destando preoccupazioni e proteste nella maggioranza sciita la decisione dei vertici del Bahrain di fondersi con l'Arabia Saudita. Una decisione presa dalla casa regnante, sunnita, che preoccupa molto la popolazione. Infatti è noto che in Arabia gli sciiti sono molto discriminati; e la popolazione del Bahrain non è tale da alterare significativamente quella araba.
Per questo gli sciiti sono scesi per le strade del piccolo Stato, per protestare contro la casa regnante. La stessa cosa è successa in Iran (a maggioranza sciita), dove sono egualmente preoccupati, dato che all'annessione del Bahrein con l'Arabia Saudita possono seguire quelle degli altri piccoli regni limitrofi (Qatar, Oman, alcuni o tutti gli Emirati Arabi Uniti, ecc.). Tutti Stati piccoli e con scarsa popolazione, ma con una produzione di petrolio che può incrementare i pozzi sauditi, sempre più asfittici.
Naturalmente c'è stato il solito scambio di accuse, con Arabia Saudita e Bahrain che incolpano l'Iran di fomentare le manifestazioni di piazza e Teheran che nega tutto.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©