Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Ma minaccia: "Se il terrorismo torna, ci saranno raid"

Putin in visita in Siria ritira le proprie truppe


Putin in visita in Siria ritira le proprie truppe
11/12/2017, 16:12

KHMEIMIM (SIRIA) - Il presidente russo Vladimir Putin si è recato in visita in Siria, alla base russa di Khmeimim. La base è quella creata appositamente per gli attacchi contro l'Isis, ma rimarrà per un creto tempo in funzione dato che è un altro sbocco russo sul Mediterraneo. nella base aerea si è incontrato con il presidente siriano Bashar al Assad, con cui ha avuto un breve colloquio (il secondo in poche settimane, dopo quello di Sochi, in Russia, del 21 novembre scorso). 

Al termine Putin, rivolgendosi ai soldati ha formalmente ordinato il ritorno in patria degli stessi, cosa che avverrà nel giro delle prossime settimane. Ma ha anche minacciato: "Se i terroristi rialzeranno la testa, condurremo contro di loro dei raid tali come non ne hanno mai visti. Non dimenticheremo mai le perdite patite nella lotta al terrorismo qui in Siria e in Russia". 

La base è protetta, oltre che dagli aerei, anche dal sistema missilistico russo S-400. Inoltre, per la sua posizione, è un obiettivo difficile senza usare un attacco massiccio. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©