Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Lavrov accusa Kiev di aver violato gli accordi di Ginevra

Putin: passaporti in 3 mesi per gli ucraini russofoni


Putin: passaporti in 3 mesi per gli ucraini russofoni
21/04/2014, 11:30

MOSCA (RUSSIA) - Il Presidente russo Vladimir Putin continua a fare pressioni sull'Ucraina. Questa volta agisce per togliere cittadini all'Ucraina: il sito del Cremlino ha annunciato la promulgazione di una legge che garantirà ai cittadini provenienti dalle ex repubbliche sovietiche di poter ottenere il passaporto entro tre mesi, anzichè in qualche anno, come succede abitualmente. Una celeritàè che i cittadini di Mosca se la sognano...

Ma le pressioni continuano anche a livello internazionale. Come dimostrano le parole del Ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov, che ha accusato il governo di Kiev di essere responsabile della violazione degli accordi appena raggiunti a Ginevra per la morte dei quattro filorussi uccisi nei giorni scorsi dopo una sparatoria ad un posto di blocco. Una responsabilità che il governo ucraino respinge, sostenendo che i colpevoli sono stati militari dei gruppi speciali dell'esercito russo, inviati per creare la provocazione necessaria per consentire a Putin di usare la forza contro l'Ucraina.  

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©