Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

PUTIN STRAVINCE, MA L'OPPOSIZIONE ACCUSA BROGLI ELETTORALI


PUTIN STRAVINCE, MA L'OPPOSIZIONE ACCUSA BROGLI ELETTORALI
03/12/2007, 09:12

Putin ha vinto.  Il partito "Russia Unita" ha ottenuto, fino allo spoglio del 98% delle schede, il 64,1% delle preferenze. 
Ad annunciarlo è il presidente della Commissione elettorale centrale, che conferma ciò che era prevedibile.
Alcuni giornali hanno definito queste elezioni le meno democratiche della storia della Russia dopo il comunismo, ma la vittoria fatta.
Il mondo politico non è in difficoltà solo in Italia, anzi, l'opposizione russa è convinta che ciò che è avvenuto nel paese sia figlio di un broglio.
Le polemiche sono state pesanti, Garry Kasparov, campione di scacchi e leader del movimento di opposizione Altra Russia, ha invalidato la scheda in segno di protesta. 
A far scattare l'indignazione dell'opposizione sono una serie di irregolarità che sono state evidenziate nel corso delle elezioni: urne mobili per un numero anomalo di invalidi e di villaggi senza seggi, persone che votano in più di un seggio, elettori di liste supplementari che usano una parola chiave per votare in seggi specifici, voto fotografati dagli studenti con i cellulari.
L'opposizione si dichiara di avere "le prove di frodi elettorali'' e ha invitato i suoi sostenitori a portare fiori davanti alla commissione elettorale come segno del ''funerale della costituzione russa''.
Putin intanto è ancora al potere e si prepara a rimanere perno della politica russa.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©