Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

Aveva rifiutato un matrimonio combinato

Ragazza pakistana rapita dai familiari. Mobilitata l'Interpol


Ragazza pakistana rapita dai familiari. Mobilitata l'Interpol
19/09/2018, 10:32

ISLAMABAD (PAKISTAN) - E' una storia che va avanti da anni, ma si è saputo solo in questi giorni, l'incubo di una ragazza pakistana che vivevain Italia. Venuta nel nostro Paese sin da piccola con i genitori, ha frequentato le scuole fino al quarto liceo, nel 2015, quando il padre l'ha costretta a restare a casa. Poi nel 2017l'ha riportata in Pakistan, con la scusa di un viaggio per rivedere la famiglia. In realtà, il padre le aveva combinato il matrimonio con un'altra persona che lei non ha mai visto, e per impedirle di andarsene le ha tolto soldi e documenti. La ragazza è riuscita, dopo diversi mesi, a mandare una lettera alla sua vecchia scuola, che l'ha trasmessa ai Carabinieri, i quali hanno mobilitato sia l'Interpol che il Ministero degli Esteri. 

Cosa si potrà fare per la ragazza è tutto da vedere. Lei nel frattempo - secondo quanto riferisce l'ANSA che l'ha contattata - ha conosciuto un ragazzo e ora vive con lui, lontano quindi dalla sua famiglia. Ma è una situazione transitoria, dato che secondo le leggi pakistane le donne non possono allontanarsi dalla famiglia se non per passare dall'autorità paterna all'autorità del marito. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©