Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Nel mirino due presunti jihadisti

Raid aereo israeliano a Gaza: 11 feriti, tra cui 3 bambini

L'attacco è avvenuto a Rafah, nel sud del territorio

Raid aereo israeliano a Gaza: 11 feriti, tra cui 3 bambini
07/10/2012, 21:29

RAFAH (GAZA) - Un raid compiuto dall'aviazione israeliana sulla Striscia di Gaza oggi ha ferito 11 persone. Secondo fonti locali, l'attacco avrebbe mirato a colpire due miliziani jihadisti coinvolti in attacchi contro Israele. I due sono stati colpiti a bordo di una moto nella città di Rafah e sono rimasti entrambi gravemente feriti. L'esplosione ha ferito anche 9 passanti, tra cui 3 bambini, una donna e un anziano. In un primo momento si era parlato anche di un morto, ma le fonti locali hanno smentito questa notizia.
L'agenzia palestinese 'Maan', sulla base di testimonianze locali ha dato maggiori ragguagli sull'attacco. Nel mirino c'erano due miliziani ritenuti vicini al 'Global Jihad', una sigla estremista accusata di diversi attacchi contro obiettivi militari e civili israeliani. Nel raid i due sono rimasti gravemente feriti e uno di loro avrebbe subìto l'amputazione delle gambe. Un portavoce dell'esercito israeliano ha confermato l'azione militare precisando che si è trattato di un tentativo di "esecuzione mirata di due elementi jihadisti", Tlaath Halil Muhammad Jerbi di 23 anni e Abdullah Mohamed Hassan Maqawi di 24. Secondo il portavoce dell'esercito israeliano, Jerbi è coinvolto da tempo in "attività terroristiche" contro Israele ed era in procinto di organizzare un attacco lungo il confine del Sinai egiziano. 

Commenta Stampa
di Emanuele De Lucia
Riproduzione riservata ©