Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

La situazione peggiora anche in Grecia, Spagna e Malta

Rapporto Ue 2012: in Italia rischio trappola povertà


Rapporto Ue 2012: in Italia rischio trappola povertà
08/01/2013, 13:44

BRUXELLES  - Dal Rapporto Ue 2012 su occupazione e sviluppi sociali emerge che in Italia, con il peggiorare della crisi, c'é un "rischio elevato" di cadere in una "enorme trappola della povertà": una volta che una persona entra in difficoltà, è molto difficile che riesca ad uscirne.  

La protratta crisi economica che ha colpito l'Ue ha "drammaticamente aumentato i rischi di esclusione sociale di lungo periodo", e questi, si legge nel rapporto, "variano enormemente" tra i diversi stati membri. L'Italia, insieme a Grecia, Spagna, Malta e i paesi Baltici, fa parte del gruppo di paesi in cui "c'é un alto rischio di entrare nella povertà e basse possibilità di uscirne, con la creazione di una massiccia trappola della povertà".

E, avverte Bruxelles: "la situazione sta peggiorando dato che le prospettive attuali sono cupe", in partciolar modo per questo gruppo di paesi.

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©