Dal mondo / America

Commenta Stampa

Si terrà nei primi mesi del 2013

Referendum per mettere parola fine alla questione Falkland

Verrà deciso se le isole dovranno rimanere inglesi o no

Referendum per mettere parola fine alla questione Falkland
12/06/2012, 22:06

LONDRA - Per porre fine una volta per tutte alle rivendicazioni argentine, nel 2013 gli abitanti delle Falkland terranno un referendum per scegliere se rimanere parte del Regno Unito o passare sotto il governo di Buenos Aires. Lo ha deciso il governo locale dell’arcipelago a 30 anni della guerra, che nell’ultima fase declinante della dittatura della giunta militare argentina, i generali di Buenos Aires lanciarono contro le isole e persero dopo 74 giorni di aspri combattimenti. Gavin Short, presidente dell'assemblea legislativa delle Falkland, ha ribadito che i residenti non hanno alcuna voglia di farsi governare da Buenos Aires, che considera le isole, chiamate Malvinas, territorio argentino occupato. “Abbiamo deciso con il pieno sostegno del governo britannico di tenere un referendum sulle Isole Falkland per eliminare ogni possibile dubbio su ciò che vogliamo”, ha spiegato Short, aggiungendo che il voto si terrà nella prima metà del 2013. 

Commenta Stampa
di Valerio Esca
Riproduzione riservata ©