Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Dopo il sì contro l'immigrazione di massa

Referendum Svizzera: Ue reagisce, stop negoziato

Portavoce Merkel: "Il risultato solleva notevoli problemi"

Angela Merkel
Angela Merkel
11/02/2014, 13:32

BERLINO - “Il governo tedesco rispetta l'esito del referendum - ha detto oggi il portavoce di Angela Merkel, Steffen Seibert - ma dal nostro punto di vista solleva problemi notevoli”. Questa la reazione del governo tedesco giunta dal portavoce di Angela Merkel, Steffen Seibert. A scatenare l’ira di Berlino è il risultato del referendum in Svizzera che ha approvato una azione  ''contro l'immigrazione di massa''.

A questo punto "si dovranno tirare le conseguenze politiche e giuridiche" con l'Ue, ha detto Seibert. "Nostro interesse - ha sottolineato il portavoce - deve anche essere mantenere il rapporto fra Ue e Svizzera più stretto possibile".

Quest’oggi la questione verrà discussa dal Consiglio Europeo. "L'impatto del referendum svizzero sulla libertà di circolazione – ha dichiarato il ministro degli esteri Emma Bonino - si sta valutando, anche in termini quantitativi ma è molto preoccupante sia per quanto riguarda l'Italia, ma anche per gli altri accordi con la Ue", tra cui quelli fiscali.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©