Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

L'esercito elettronico hackera l'account Twitter di Skype

Regime siriano accusa Microsoft: “Spia il Paese”


Regime siriano accusa Microsoft: “Spia il Paese”
02/01/2014, 21:52

Spionaggio. È questa l’accusa che l’esercito siriano, da sempre sostenitore del regime del presidente Bashar al-Assad, rivolge a Microsoft. Così, l’esercito elettronico siriano ha hackerato l'account Twitter di Skype. Il messaggio "non utilizzate il servizio di posta di Microsoft (Hotmail, Outlook), controllano i vostri account e vendono le informazioni ai governi" è apparso a nome di Skype su Twitter verso le 11:30 ora italiana, prima di scomparire due ore più tardi.
L'Esercito elettronico siriano ha fatto parlare di lui a più riprese per aver hackerato in diverse occasioni account Twitter e siti web di alcuni media o account associati al presidente americano Barack Obama.

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©