Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Rientra la salma di Silvestri, il militare ucciso sabato

Oggi i funerali solenni, domani la camera ardente

Rientra la salma di Silvestri, il militare ucciso sabato
26/03/2012, 11:03

E’ arrivata in Italia a bordo di un C130, la salma del sergente Michele Silvestri. Il 33enne rimasto ucciso in un attentato, sabato scorso, in Afghanistan, è stato accolto all’aeroporto militare di Ciampino da un picchetto del 21° Genio Gustatori di Caserta e da un picchetto interforze. Nel pomeriggio, a Roma, verrà celebrato il funerale solenne. Dopo il giovane militare potrà tornare nel suo paese d’origine, a Monte di Procida, dove nella sala del consiglio comunale, verrà allestita la camera ardente. L’attacco è avvenuto intorno alle 18 di sabato scorso, contro la base operativa avanzata «Ice» in Gulistan, nel settore sud-est dell'area di responsabilità italiana. Oltre al sergente Silvestri, sono stati colpiti altri quattro militari italiani, due dei quali sono molto gravi. Si tratta di Monica Graziana Contraffatto e Carmine Pedata, che non sono in pericolo di vita, ma in prognosi riservata. Intanto si prepara l’ultimo addio per Michele, il quale era stato in missione ben sette volte all’estero. Questa era la terza in Afghanistan, purtroppo l’ultima.

Commenta Stampa
di Maria Grazia Romano
Riproduzione riservata ©