Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

La sanzione europea per mancata attuazione di una sentenza

Rifiuti a Milano: l'Italia rischia di pagare 200 mila euro al giorno


Rifiuti a Milano: l'Italia rischia di pagare 200 mila euro al giorno
28/10/2010, 16:10

BRUXELLES (BELGIO) - Mentre si parla tanto della situazione rifiuti a Napoli, l'Italia sta per ricevere una pesante sanzione dalla Corte di giustizia europea, per la situazione rifiuti a Milano. Già nel 2004 l'Italia fu condannata per l'inquinamento di tre discariche di proprietà dell'azienda Sisas (fallita da tempo) situate vicino a Milano, nei comuni di Pioltello e Rodano. La sentenza del 2004 obbligava l'Italia a bonificare le aree, ma questo non è stato ancora fatto. Solo una discarica è stata bonificata, mentre le altre due sono ancora in corso. Il governo italiano ha fissato il marzo 2011 come termine in cui concluderà i lavori, ma sarà difficile rispettare il termine, oltre al fatto che i lavori sarebbero già essere stati conclusi. Per questo la Commissione europea ha chiesto condannarsi l'Italia ad una multa pesante: 21.420 euro dalla sentenza del 2004 (sono oltre 40 milioni di euro) più una multa di 195.840 euro al giorno dalla seconda sentenza - questa che deve essere emessa - fino a quando sarà tutto bonificato. Il che significa che, se dovesse essere rispettata la scadenza di marzo, l'Italia dovrebbe pagare una novantina di milioni.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©