Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Smentita l'eruzione del vulcano Hekla

Ripartono gli aerei in Europa, ma avanza un'altra nube di cenere


Ripartono gli aerei in Europa, ma avanza un'altra nube di cenere
20/04/2010, 09:04

EUROPA - Ripartono questa mattina in tutta Europa i voli dopo cinque giorni di caos sempre più intenso a causa delle nubi di cenere che escono dal vulcano islandese Fimmvorduhals. I vertici politici dei vari Paesi europei hanno deciso di riaprire gli aereoporti e di consentire i voli, aumentando la sicurezza e la manutenzione a terra di ciascun aereo, nella fase tra un volo e l'altro. Inoltre verranno monitorate le rotte, in modo da evitare il passaggio in quelle zone dove la nube di cenere è più densa e quindi più pericolosa. Solo Inghilterra e Germania aspetteranno il pomeriggio per la riapertura degli aeroporti.
Questo vale solo fino a quando non ci saranno novità. Ma secondo il British National Air Traffic Service, la novità già c'è: una nuova nube di cenere si sta spostando verso le Isole Britanniche, e quetso potrebbe mettere in pericolo l'accordo faticosamente siglato a livello europeo.
Intanto è stata smentita la notizia dell'eruzione del vulcano Hekla, vicino al Fimmvorduhals, ma più grande. E quindi potenzialmente in grado di aggravare molte volte la situazione nei cieli europei. La notizia era nata da Twitter, dove un utente aveva segnalato l'eruzione in corso, dando anche un link che portava ad una telecamera puntata sull'eruzione. Ma poi si è scoperto che la telecamera era puntata sul Fimmvorduhals, e quindi la notizia è stata destituita di fondamento, anche se alcune agenzie di stampa l'avevano riportata

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©