Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Uccisi due soldati americani a Kandahar

Rogo Corano: la rabbia afghana fa altre due vittime


Rogo Corano: la rabbia afghana fa altre due vittime
02/03/2012, 11:03

KANDAHAR – La rabbia afghana per la profanazione del Corano nella base Usa di Bagram continua a fare vittime. Altri due soldati americani, membri della Forza internazionale di assistenza alla sicurezza (Isaf, sotto comando Nato), sono stati uccisi nel sud del Paese da un militare e da un civile afghani.
Sono sei, ad oggi, i soldati americani uccisi da colleghi afghani dopo l’episodio del rogo appiccato ad alcune copie del Corano: e a nulla sembrano essere servite le pubbliche scuse di Obama e l’appello al dialogo reiterato dal presidente afghano Karzai. L’attacco nel corso del quale hanno perso la vita altri due militari Usa è avvenuto nella provincia di Kandahar, nel distretto di Zherai, e, secondo l’Isaf, è stato condotto da “due individui, uno dei quali ritenuto un soldato afghano e l’altro in abiti civili”, che, improvvisamente, “hanno rivolto le loro armi contro militari stranieri e dell’esercito afghano”, ammazzando i due americani. I due assassini, ha aggiunto l’Isaf, sarebbero stati poi uccisi.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©