Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

La procedura potrebbe essere estesa anche all'Italia

Rom: la Ue apre la procedura di infrazione contro la Francia


Rom: la Ue apre la procedura di infrazione contro la Francia
29/09/2010, 15:09

BRUXELLES (BELGIO) - L'aveva annunciato e l'ha fatto: la Commissione Europea ha aperto una procedura di infrazione contro la Fracia. Motivo: le espulsioni dei rom, che violano le direttive europee in materia di libera circolazione. Per ora c'è la prima fase: una lettera di messa in mora al governo francese, affinchè si metta in regola con la trasposizione nelle leggi nazionali delle direttive della Ue. Il tutto stabilendo un calendario preciso da inviare a Bruxelles entro il 15 ottobre, se si vuole evitare il procedimento di infrazione vero e proprio e quindi una pesantissima multa contro i transalpini. Invece non verranno presi provvedimenti riguardo alla circolare del 5 agosto, in cui veniva segnalato che le espulsioni dei rom erano fatte in quanto si trattava di nomadi e non per altre ragioni, in quanto alla Ue è bastata la verifica che essa è stata cancellata e sostituita da altra circolare con toni diversi e più blandi.
Ma la portavoce della Commissione Europea, Pia Ahrenkilde Hansen, ha specificato che il provvedimento potrebbe essere esteso anche ad altri Paesi che stanno commettendo la stessa infrazione. Ed attualmente l'unico Paese che sta procedendo o progettando espulsioni di massa di rom è il nostro.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©