Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

ROMA: NIENTE BASI USA CONTRO GHEDDAFI


ROMA: NIENTE BASI USA CONTRO GHEDDAFI
02/09/2008, 19:09

L'Italia si è impegnata a non usare e soprattutto a non concedere l'uso delle basi sul suo territorio alla Nato e agli Stati Uniti nell'ipotesi di una futura "aggressione" contro la Libia. E' questo - secondo quanto annunciato dal leader libico Muammar Gheddafi in un discorso tenuto domenica a Bengasi del quale l'agenzia ufficiale Jana ha diffuso oggi il testo integrale - il contenuto dell'articolo 4 del Trattato di amicizia e cooperazione italo-libico firmato sabato scorso dal premier Silvio Berlusconi e dal colonnello a Bengasi.

In uno dei passaggi del suo discorso, Gheddafi svela così un retroscena delle trattative tra Italia e Libia per la firma dell'Accordo, sottolineando l'insistenza dei libici per includere nel testo l'articolo, memori del precedente del 1986, quando i libici lanciarono due missili Scud su Lampedusa per ritorsione contro l'attacco degli americani che avrebbero usato proprio l'isola per sferrarlo. Il rais racconta che sono servite "lunghe discussioni" perché l'Italia voleva impegnarsi solo a "non compiere aggressioni contro la Libia", mentre i negoziatori libici ribattevano che "questo non è abbastanza, perché l'attacco dell'86 contro i territori libici era partito dall'Italia". Ciò di cui i libici volevano essere sicuri, ha sottolineato Gheddafi, era che "né l'America né la Nato avrebbero usato (ancora, ndr) basi in Italia contro la Libia".

Dopo aver minacciato di non chiudere l'accordo e che le relazioni tra i due Paesi sarebbero state "ostili", alla fine l'Italia ha accettato, sostiene Gheddafi citato dall'agenzia libica. L'articolo 4, secondo quanto riferito dal leader della Libia, sarebbe quindi stato concordato sotto questa formula: "Nel rispetto dei principi della legalità internazionale, l'Italia non usa e non permette di usare i suoi territori contro la Libia per ogni (eventuale, ndr) aggressione contro la Libia, e la Libia non userà o permetterà di usare il suo territorio per ogni atto ostile contro l'Italia". Questo, ha concluso Gheddafi, permetterà che non si ripetano situazioni come quelle dell'86.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©