Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Possibile causa le difficili condizioni metereologiche

Russia, aereo atterra su autostrada: 44 morti


Russia, aereo atterra su autostrada: 44 morti
21/06/2011, 09:06

PETROZAVODSK (RUSSIA) - E' di almeno 44 morti il bilancio provvisorio dell'incidente aereo verificatosi ieri sera a due chilometri di distanza dallo scalo di Petrozavodsk, capitale della Repubblica autonoma russa della Carelia, al confine con la Finlandia.
Poco prima della mezzanotte (le 21,40 ora italiana) un Tupolev-134 della compagnia aerea RusAir ha tentato di effettuare un atterraggio d'emergenza su un'autostrada a pochi chilometri dall'aeroporto di Petrozavodsk, in Russia. Nell'impatto al suolo, però, la carlinga si è spezzata e il velivolo ha immediatamente preso fuoco. A bordo dell'aereo, proveniente da Mosca, c'erano 43 passeggeri e 9 membri dell'equipaggio. Al momento le vittime dell'incidente sono 44, mentre i superstiti sono solo otto, tutti ricoverati in ospedale, sette dei quali versano in condizioni molto gravi. Tra questi anche un bambino di dieci anni.
Le cause dell'incidente non sono ancora state accertate, ma si pensa che, probabilmente, la sciagura sia stata provocata dalle avverse condizioni metereologiche o dal mancato funzionamento del sistema di orientamento da terra per manovre di atterraggio. Al momento dell'impatto, infatti, pioggia e nebbia rendevano limitata la visibilità e pare che il pilota sia stato costretto a tentare un atterraggio di fortuna sull'autostrada, dal momento che le luci della pista d'atterraggio dell'aeroporto non funzionavano.

Commenta Stampa
di Vanessa Ioannou
Riproduzione riservata ©