Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

RUSSIA, CENTINAIA DI ARRESTI ALLA MANIFESTAZIONE ANTI-PUTIN


RUSSIA, CENTINAIA DI ARRESTI ALLA MANIFESTAZIONE ANTI-PUTIN
15/12/2008, 12:12

Almeno un centinaio di manifestanti sono stati arrestati ieri a Mosca e San Pietreoburgo.

I manifestanti, per lo più appartenenti alla formazione "L'Altra Russia" che fa capo all'ex campione di scacchi Garry Kasparov, sono scesi in strada per protestare contro il "regime" di Vladimir Putin, un regime che, come ha dichiarato lo stesso Kasparov, "è ormai impossibile da riformare". Fra gli arrestati, gli agenti hanno portato via anche il suo più stretto collaboratore, Eduard Limonov. Ma a scendere in strada questa volta non sono stati solo gli attivisti di Kasparov, bensì anche quelli di Solidarietà, una nuova formazione politica dissidente, che trae il suo nome dal sindacato polacco Solidarnosc, che per primo è riuscito a sconfiggere il blocco sovietico nel corso degli anni '80.
Le manifestazioni di ieri però non erano autorizzate, così la polizia ha circondato le due piazze in cui dovevano riunirsi i manifestanti e ha arrestato decine di persone.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©