Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

A riportare la notizia il ministro per le emergenze russo

Russia, esplode deposito di armi. Un morto e 6mila evacuati


Russia, esplode deposito di armi. Un morto e 6mila evacuati
19/06/2013, 19:27

MOSCA -  Tragedia nella Russia centrale, colpita dall’esplosione di un deposito di armi che a provocato la morte di un persona e 50 feriti ma il bilancio è provvisorio e il numero delle vittime potrebbe continuare a crescere. Inoltre, sono state circa 6mila le persone che vivevano nel raggio di 5 km dall'incidente e hanno dovuto lasciare le loro case perché la zona è stata evacuata.  A riferire del tragico incidente il ministro per le Emergenze russo Vladimir Puchkov. L’esplosione è avvenuta ieri notte ma è andata avanti a intermittenza fino a oggi. L’esplosione è stata causata da uno stock di vecchie munizioni che ha preso fuoco, dando origine a una serie incontrollata di esplosioni nella citta' di Chapayevsk nella regione di Samara. Secondo quanto dichiarato dalla Commissione investigativa regionale il deposito conteneva circa 18 milioni di munizioni. Un uomo, un impiegato di un'azienda produttrice di gas, è morto nell'esplosione. "Le circostanze della sua morte sono ancora sconosciute", ha dichiarato il portavoce del ministro. Almeno cinquanta persone sono state trasportate in ospedale, per un primo soccorso, tra queste 10 sono state ricoverate in ospedale.

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©