Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Russia: lo operano per un tumore, ma era un abete


Russia: lo operano per un tumore, ma era un abete
16/04/2009, 11:04

Artyom Sidorkin è un cittadino russo di 28 anni. Stava male da diverso tempo, con forti dolori al petto ed emorragie quando tossiva. Si è sottoposto a numerosi controlli, con una diagnosi molto dura: tumore al polmone, per fortuna senza metastasi. Quindi ha deciso di farsi operare, come gli consigliava il medico, nell'ospedale di Izhevsk, nella Russia centrale, vicino a dove abitava.
Quale non è stato lo stupore dei medici quando, aprendo il polmone per estrarre il supposto tumore, hanno trovato nei suoi polmoni un piccolo abete, della grandezza di 5 centimetri. Era lui a provocare quei dolori e le emorragie, dato che con i suoi acutissimi aghi perforava gli alveoli polmonari. Come però sia potuto crescere in quel posto è un mistero. Si suppone che Artyom abbia inalato casualmente un seme della pianta e che questo sia riuscito in qualche modo a superare tutte le barriere che il nostro corpo oppone all'ingresso di corpi solidi nei polmoni.
Alla fine dell'operazione l'uomo si è detto sollevato che non ci fosse un cancro.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©