Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

Voti risicati, ma sufficienti per governare autonomamente

Russia: Putin vince, avrà la maggioranza assoluta

Il partito Russia Unita avrà 238 seggi su 450

Russia: Putin vince, avrà la maggioranza assoluta
05/12/2011, 11:12

MOSCA - Con il 96% circa delle schede scrutinate, il partito putiniano Russia Unita, attestato al 49,54%, avrà la maggioranza assoluta con 238 seggi su 450 (prima aveva quella costituzionale con 315 seggi). A renderlo noto è il presidente della commissione elettorale centrale Vladimir Ciurov, che ha illustrato alcune proiezioni. Con la maggioranza assoluta dei seggi, il partito putiniano Russia Unita non avrà quindi bisogno di ricorrere a coalizioni o alleanze parlamentari. Sempre secondo quanto annunciato da Ciurov, i comunisti avranno 92 seggi, Russia Giusta 64, i liberaldemocratici 56. Benché non superi il 50% dei voti, il partito putiniano Russia Unita avrà dunque la maggioranza assoluta dei seggi (238 su 450) in virtù del meccanismo proporzionale del voto legislativo di ieri, che prevede la redistribuzione dei consensi raccolti dai partiti che non hanno superato lo sbarramento del 7% (Iabloko, i Patrioti della Russia e Causa Giusta). Il partito del premier avrà una maggioranza risicata (13 voti) ma sufficiente per governare autonomamente. Intanto le piazze sono ancora in agitazione oggi a Mosca, all'indomani del voto legislativo che ha visto il partito putiniano vincere ma con un crollo di circa il 15%: le varie organizzazioni dell'opposizione, da 'Altra Russia' a 'Solidarnost', hanno organizzato via facebook un raduno per stasera vicino alla stazione della metro Cisti Prudì (500 finora le adesioni), mentre il leader comunista Ghennadi Ziuganov ieri aveva chiamato i suoi a scendere in piazza contro quelli che aveva definito "brogli massicci". Anche Iabloko e Causa Giusta hanno annunciato di voler contestare i risultati.

Commenta Stampa
di Tiziana Casciaro
Riproduzione riservata ©