Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Iniziato il processo per un omicidio raccapricciante

Russia: uccisero l'amica e la cucinarono con le patate


Russia: uccisero l'amica e la cucinarono con le patate
07/04/2010, 17:04

SAN PIETROBURGO (RUSSIA) - Iniziato a San Pietroburgo il processo a carico di Maxim Golovatskikh e Yury Mozhnov, due giovani ventenni russi, accusati di un omicidio particolarmente efferato. Infatti al permine di un party, probabilmente anche a causa delle grandi quantità di alcool ingerite, i due hanno ucciso una loro amica di soli 16 anni, Karina Barduchian. Dopo averla uccisa, l'hanno letteralmente fatta a pezzi e ne hanno cucinato alcune parti al forno con contorno di patate, servendole il giorno dopo alla coinquilina di Karina, Ekaterina Zinovyeva. La quale mangiò la carne, senza sapere che si trattava di carne umana.
Secondo le leggi russe, i due assassini rischiano la pena di morte, per questo reato; o una lunga detenzione, che in un carcere russo può essere una condanna ancora peggiore. Ma oggi il processo è stato interrotto, a causa di un malore che ha colpito uno dei giurati nel vedere in fotografia lo scempio che era stato fatto della 16enne vittima

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©