Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

RUSSIA: UCCISO DIFENSORE DEI DIRITTI CIVILI


RUSSIA: UCCISO DIFENSORE DEI DIRITTI CIVILI
19/01/2009, 17:01

Stanislav Markelov, noto avvocato russo impegnato nel campo della difesa dei diritti umani, e' stato ucciso con un colpo d'arma da fuoco alla testa a Mosca, subito dopo la conclusione di una conferenza stampa. Nei giorni scorsi, il legale aveva contestato - annunciando l'intenzione di presentare un ricorso presso una corte internazionale - il rilascio anticipato dalla prigione del colonnello Yuri Budanov, condannato nel 2003 a dieci anni di prigione con l'accusa di aver ucciso, strangolandola, una 18enne cecena, Heda Kungayeva, convinta che si trattasse di una cecchina.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©