Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

"In caso di emergenza, le hostess possono prederne il posto"

Ryanair: O'Leary vuole l'aereo con un solo pilota


Ryanair: O'Leary vuole l'aereo con un solo pilota
06/09/2010, 11:09

Nuova proposta di Michael O'Leary, proprietario della compagnia aerea low cost Ryanair, destinata a creare solo polemiche. La proposta,m per abbassare i costi è questa: Far volare gli aerei senza il copilota, con un solo pilota. Così in organico si possono avere meno piloti ed una più alta possibilità di ricambio. O' Leary non prevede problemi in ordine alla sicurezza: "Perché mai ogni aereo deve avere due piloti quando in realtà ne basta uno solo? Facciamo fuori il co-pilota e lasciamo che sia il computer di bordo a volare". E se il pilota dovesse accusare un malore o qualcosa del genere? O'Leary non si scompone: "In caso di emergenza il pilota suona il campanello e quando arriva la hostess, le chiede di prendere i comandi".
La sua proposta ha destato molto rumore: piloti ed associazioni di consumatori hanno vivacemente contestato il patron di Ryanair, accusandolo di volersi fare pubblicità con queste dichiarazioni.
In realtà pilotare un aereo non è cosa che si possa insegnare ad una hostess nei ritagli di tempo: la complessità delle manovre è tale che necessita di un approfondito addestramento, lungo e costoso. E a quel punto, investiti quei soldi, diventa un peccato mandare quella persona su un aereo solo per servire noccioline e bibite. In quanto all'automatismo del computer di bordo, è vero che esistono dei programmi che consentirebbero agli aerei di atterrare da soli, ma come si fa ad affidare la vita di centinaia di persone ad un microchip, che può comunque essere ingannato da dati inesatti e far schiantare l'aereo?

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©