Dal mondo / America

Commenta Stampa

Ci sono ancora 30 persone ferite ricoverate in ospedale

Sale a 48 il bilancio dei morti dell'esplosione in Venezuela

Amuay è una delle più grandi raffinerie di petrolio al mondo

Sale a 48 il bilancio dei morti dell'esplosione in Venezuela
27/08/2012, 22:10

CARACAS (VENEZUELA) - Sono saliti a 48 i morti nell'esplosione della raffineria Amuay in Venezuela. Sono state circoscritte le fiamme dell'incendio avvenuto a seguito dell'esplosione di sabato scorso nella principale raffineria di petrolio del Venezuela. L'incendio sprigionato è stato domato dai vigili del fuoco solo oggi. "Al momento abbiamo un bilancio ufficiale di 48 morti - ha detto il governatore dello Stato Falcon, nel nord ovest del Paese, Stella Lugo - "Sono circa 30 le persone ferite ancora ricoverate in ospedale". Il presidente Hugo Chavez ha decretato tre giorni di lutto nazionale e ha ordinato un'inchiesta sulle cause della fuga di gas che ha innescato l'esplosione. E' una tragedia di vaste dimensioni umane ed economiche. Amuay è una delle più grandi raffinerie di petrolio del mondo con una capacità di circa 645 mila barili di greggio al giorno.

Commenta Stampa
di Emanuele De Lucia
Riproduzione riservata ©