Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

La testa gettata in una pattumiera

San Pietroburgo, uccidono e mangiano ragazza


San Pietroburgo, uccidono e mangiano ragazza
03/02/2009, 15:02

Episodio raccapricciante in Russia, e torna il ricordo del mostro di Rostov. Due giovani di San Pietroburgo, un macellaio e un floricoltore, sono stati arrestati oggi con l’accusa di omicidio e cannibalismo. A riferirlo è l’agenzia Interfax. Secondo gli inquirenti, i due, appartenenti a sette diverse, avrebbero eliminato il 20 gennaio scorso una loro conoscente. Si tratta di una ragazza di 17 anni, annegata in una vasca da bagno. Alla ragazza è stato smembrato il corpo, di cui gli accusati poi si sarebbero cibati. La testa invece è stata gettata in una pattumiera. L’omicidio riporta alla mente la storia di Andrei Chikatilo, russo, che violentò, uccise e spesso mangiò oltre cinquanta bambini, di entrambi i sessi, diventando il serial killer più studiato del mondo. Da quegli omicidi il romanzo e il film “Evilenko”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©