Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Teheran lamenta il mancato rifornimento degli aerei

Sanzioni Usa contro l'Iran: Abu Dhabi, Germania e GB obbediscono


Sanzioni Usa contro l'Iran: Abu Dhabi, Germania e GB obbediscono
05/07/2010, 15:07

TEHERAN (IRAN) - Già scattate le sanzioni decise unilateralmente dagli Stati Uniti contro l'Iran; e come è ovvio, sono sanzioni che scattano contro i cittadini iraniani. Lo spiega Mehdi Aliyari, segretario dell'Unione linee aeree iraniane, all'Isna, agenzia di stampa iraniana: "Dalla scorsa settimana, ai nostri aerei viene rifiutato il carburante negli aeroporti di Gran Bretagna, Germania ed Eau per via delle sanzioni imposte dall'America". Germania e Gran Bretagna non hanno risposto; per conto di Abu Dhabi risponde una portavoce dell'aeroporto della capitale: "Abbiamo contatti con voli passeggeri iraniani e continuiamo a consentire il rifornimento".
Infatti le sanzioni decise dagli Usa colpiscono l'Iran in quello che è il suo punto debole: nonostante sia il secondo produttore di petrolio al mondo, non possiede molte raffinerie. Quindi gli embarghi di benzina o di kerosene, estesi a tutti i Paesi europei e a quei Paesi mediorientali legati a filo doppio agli Usa, danneggerebbero pesantemente l'economia iraniana, andando a colpire i civili iranini senza alcun motivo.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©