Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Sostegno di Germania ed Italia, biasimo della Commissione

Sarkozy: "La Reading accolga i rom a casa sua"


Sarkozy: 'La Reading accolga i rom a casa sua'
15/09/2010, 16:09

PARIGI - E' un Sarkozy furioso, raccontano i senatori che l'hanno incontrato, per le dichiarazioni del vice Presidente della Commissione Europea, Vivianne Reading, che ha annunciato l'avvio di una procedura di infrazione contro la Francia per atti discriminatori contro i rom, a proposito delle loro espulsioni di massa. "Che faccia venire i rom nel suo Paese, che li accolga a Lussemburgo", avrebbe detto il Presidente francese. Rincara la dose il Ministro per gli Affari europei, Pierre Lellouche: "La pazienza ha un limite, non è così che ci si rivolge a un grande Stato".
Ma la Francia, se può contare sul sostegno dell'Italia e su quello, molto più timido, della Germania (il portavoce del governo tedesco, Steffen Seibert ha dichiarato: "Le dichiarazioni sono più utili quando hanno toni più moderati"), si tyrova contro tutto il resto dell'Europa. A cominciare dalla Commissione stessa, come dimostrano le dichiarazioni del Presidente della Commissione, Josè Manuel Barroso: "Il divieto di discriminare sulla base delle origini etniche è uno dei valori su cui si basa l'Unione europea. Per questo la posizione della Reding ha il pieno sostegno del collegio dei commissari e il mio personale".

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©