Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Stamane la polizia ha attaccato con idranti e gas

Scontri in piazza Taksim a Istanbul


Scontri in piazza Taksim a Istanbul
11/06/2013, 09:10

ISTANBUL   -  In piazza Taksim a Istanbul, questa mattina,   la polizia antisommossa turca ha attaccato con idranti e gas lacrimogeni centinaia di manifestanti . Secondo quanto riferiscono i testimoni, le forze dell'ordine sono entrate nella piazza per la prima volta da quando le manifestazioni contro la costruzione del nuovo parco sono diventate violente. L'intervento della polizia arriva dopo che il primo ministro Tayyip Erdogan ha accettato di incontrare i capi della protesta. La spirale di scontri è già costata tre morti e circa 5.000 feriti. Gli agenti hanno rimosso gli striscioni dei manifestanti affissi su un edificio che si affaccia sulla piazza e il governatore locale ha detto che la polizia non aveva nessuna intenzione di interrompere la protesta in corso nell'adiacente Parco Gezi. "Volevamo rimuovere i cartelli e le immagini sulla statua di Ataturk statue e sul Centro culturale Ataturk. Nient'altro", ha detto il governatore Huseyin Avni Mutlu su Twitter. "Il parco Gezi e piazza Taksim non saranno toccati". Gli agenti hanno utilizzato idranti contro gruppi di manifestanti che hanno lanciavano pietre, fuochi d'artificio e bombe molotov contro la polizia. "Ogni posto è Taksim, ogni posto è resistenza", hanno scandito i manifestanti.

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©