Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Il paese ellenico avrebbe bisogno di 14 miliardi di euro

Secondo lo “Spiegel” il buco nei conti della Grecia è più grosso

Rivelazioni del settimanale tedesco

Secondo lo “Spiegel” il buco nei conti della Grecia è più grosso
19/08/2012, 09:50

ATENE – Mentre si parla di piani per il risanamento del deficit per il paese ellenico, la Troika, formata da Bce, Commissione Ue e Fmi scopre che il buco nei conti della Grecia per i prossimi due anni é di quasi tre miliardi di euro, più grosso del previsto. A rivealarlo il giornale tedesco “Spiegel”.    

Lo “Spiegel” dice che il governo greco nel prossimo biennio avrà bisogno non di 11,5 miliardi di euro come asserito, bensì di una cifra che può arrivare fino a 14 miliardi.

La causa di questo accresciuto fabbisogno deriverebbe dalle ridotte entrate realizzate con le privatizzazioni e dal calo degli introiti fiscali determinato alla crisi economica in corso. L'ammontare esatto del fabbisogno finanziario greco verrà stabilito agli inizi di settembre, quando gli inviati della Troika faranno ritorno ad Atene.

Il settimanale scrive che i governi dell'Eurozona starebbero cercando una soluzione al problema senza far ricorso a un nuovo pacchetto di aiuti. Una delle soluzioni consisterebbe nel concedere ad Atene una riduzione degli interessi sui crediti ottenuti, mentre l'altra ipotesi sarebbe una completa rinuncia a esigerli.

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©