Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

"Mi candiderò alle presidenziali con pieno ottimismo"

Serbia: Tadic si dimette. Elezioni il 6 maggio

Coinciderà con le parlamentari: "Sarà risparmiato denaro"

Serbia: Tadic si dimette. Elezioni il 6 maggio
04/04/2012, 10:04

BELGRADO (SERBIA) - Ieri, il presidente della Serbia, Boris Tadic aveva annunciato le sue imminenti dimissioni e l'anticipazione delle elezioni presidenziali. Oggi è stato tutto confermato. Tadic si è dimesso, il suo mandato si sarebbe concluso il 15 febbraio 2013. La notizia è giunta a pochi giorni dall'ufficiale candidatura della Serbia a Paese membro dell'Unione europea ed è subito rimbalzata tra tutti i canali di informazione locali, in attesa di una comunicazione ufficiale della reggente temporanea dello Stato. Sarà la speaker del parlamento ad assumere provvisoriamente le funzioni di presidente. A Slavica Djukic Dejanovic era già toccato ieri il compito di annunciare le elezioni presidenziali fissate per il prossimo 6 maggio, che si terranno insieme alle elezioni parlamentari. "Verrà risparmiato denaro dello Stato - ha dichiarato l'ormai ex presidente Tadic -. Ho deciso di accorciare il mandato per consentire lo svolgimento delle elezioni il 6 maggio. Mi candiderò alle presidenziali con pieno ottimismo per favorire sviluppi positivi nel nostro paese. Io propongo la strada dell'integrazione europea e del mantenimento dell'integrità territoriale. Non riconosceremo l'indipendenza del Kosovo".

Commenta Stampa
di Emanuele De Lucia
Riproduzione riservata ©