Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Ieri il Parlamento ha votato a favore della destituzione

Si va al Referendum per la sospensione di Traian Basescu


Si va al Referendum per la sospensione di Traian Basescu
07/07/2012, 19:07

Ieri il parlamento rumeno ha votato per la sospensione del Presidente Traian Basescu con 256 voti a favore e 114 contrari, per l’accusa di abuso di potere e violazione della Costituzione. Dati i risultati del voto in Parlamento, secondo la legge rumena dell'impeachment dovrà essere il popolo ad esprimersi con un Referendum per decidere sulla destituzione del capo di Stato entro 30 giorni dal voto in Prlamento. La data fissata per il Referundum sarà il 29 luglio, data annunciata dal Presidente del Senato e da ieri capo di Stato Crin Antonescu.

L'impeachment a Basescu rappresenta il culmine della battaglia tra il Presidente e il primo ministro socialdemocratico Victor Ponta, che ha assunto l'incarico due mesi fa dopo una mozione di sfiducia contro l'ultimo governo fedele a Basescu. Ponta è il terzo premier rumeno dall’inizio dell’anno.

Lo lotta politica in corso a Bucarest si fa sentire fino a Bruxelles. Ieri Herman Van Rompuy, il Presidente del consiglio europeo, ha annunciato di voler convocare Ponta e Basescu per chiarire la faccenda su chi dei due dovesse rappresentare la Romania nel vertice dei capi di Stato e di governo della scorsa settimana.

Commenta Stampa
di Claudia Annunziata
Riproduzione riservata ©